Tarantolata Testo

Testo Tarantolata

Che bello piezzo 'e spago aggio truvato
m' 'o stipo pe' piacere ca me da
'o metto 'into 'o teraturo 'nzieme all'ate
cu 'a rrobba tengo 'o sfizio 'e m' 'o stipa'
m' astipo tutto chello ca nun serve
'sta deblezza nun se po' capì
cuntanno quacche cosa m'addiverto
cchiù conto e cchiù me sento d'arricchì

'n'ommo intelligente sente ca nun sente
sente quanno sentarrà
'n'ommo 'nvediuso cerca 'nu pertuso
e prova sempe a se 'nfezza'
Chi è santo fa quaccosa e ce riesce
ce basta sulamente a lo guarda'
tutto chello ca tocca 'nmano cresce
ce perde sulamente 'a santità
Chi nun se stipa niente resta sulo
nun tene sfizie e nun sape sbaria'
chi astrigne 'e pacche se fa male 'o culo
e cerca sulamente 'e guadagna'

'n'ommo intelligente sente ca nun sente
sente quanno sentarrà
'n'ommo 'nvediuso cerca 'nu pertuso
e prova sempe a se 'nfezza'

Che bello piezzo 'e spago aggio truvato
m' 'o stipo pe' piacere ca me da
'o metto 'into 'o teraturo 'nzieme all'ate
cu 'a rrobba tengo 'o sfizio 'e m' 'o stipa'
Copia testo
  • Guarda il video di "Tarantolata"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più