Le Abitudini Testo

Testo Le Abitudini

Si ce torno e pensanno
ca o'stesso pensiero me calma
so' trasuto pe chesto sunnanno
e credennoce overo
pecchè o'suonno è nu malu mestiere e me votta
diciste ''me visto cadenno me cocco
si murenno se cade''

vene sempe o'dulore a t'accidere
nun me mporta si è a'morte a decidere
pecchè pe mme o'ssaje ca po'
te vene 'o sfizio e ridere

tanta rrobba staje lassanno
quanta è chella ca chiove e te nfonne
me so' 'nfuso,scurnuso,guardanno
indo all'uocchie 'o duvere
quanno è ll'anema stessa,si è bbona,sta sotto
diciste ''me visto futtenno te fotto
ma futtenno te'mparo''

vene sempe o'dulore a t'accidere
nun me mporta si è a'morte a decidere
pecchè pe mme o'ssaje ca po'
te vene 'o sfizio e ridere

chisto è 'o nomme ca purtammo
pecchè è stesso 'o pensiero ca 'o chiamma
so' sagliuto scarfato pensanno
ca chesto vulevo
pecchè o'suonno è nu malu mestiere e me votta
diciste ''me visto cadenno me cocco
si durmenno se cade''

vene sempe o'dulore a t'accidere
nun me mporta si è a'morte a decidere
pecchè pe mme o'ssaje ca po'
te vene 'o sfizio e ridere
Copia testo
  • Guarda il video di "Le Abitudini"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più