Lettera Al Presidente Testo

Testo Lettera Al Presidente

Tiziano Ferro: ecco le prime date del tour 2015
Scarica la suoneria di Lettera Al Presidente!
Guarda il video di "Lettera Al Presidente"

Me presento.
Songo 'o Zulù, salutammo Presidente
dovete perdonare il tono “fuori” è un pò pesante.
Presidente
è importante:
me s'è chiavato ncapa nu penziero e me turmenta.
Siente:
tu manco me canusce, però tu me rappresiente
a me e a tanta ggente
e 'o prubblema è proprio chisto: 'a ggente.
Saranno 15 anni ca sorrido a tutte quante, suadente
Zulù nun è cattivo, drogato e nemmeno delinquente
ho capito
vi siete spaventato
'o ricchino, 'o tatuaggio
e 'o stracazzo ch'he cacato
... Presidente sentite
io nun me firo chiù
me sò scucciato
'e spiegà che cazzo tengo e pecché sò 'o cuntrario 'e ll'ate:
è capitato.
Na cosa piace a ll'ate?
e pe mme è na ddio 'e strunzata.
E allora rispunnite, rispunne maledetto:
pecché 'o strano songh'io e nun è strano nu cadetto
o nu tipo in doppiopetto
o 'o banchiere c' 'a valigetta.
Maledetto il tuo dio, chi cazzo te l'ha detto
che 'o stabbilisce tu chi fosse stuorto e chi diritto?
Presidente, è chiaro il concetto
me siente?

Cerco nei miei pensieri
e vedo di capire se
ho bisogno di te
ma la risposta è...
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente.

Il concetto, presidente
è che ncuorpo tengo 'a guerra santa
e ncapa nu pruggetto assaie distante
'a chello ca pienze tu e 'a chello ca penza tutt' 'a ggente
che t'ha fatto presidente.
Io nun t'aggi' 'a spiegà niente
io faccio 'o musicante
e ttengo cumpagnia c' 'a vocia mia
chi tene 'o piatto vacante
si ttu, 'o presidente.
È ccomme si tu fusse nu servizzio ca io nun ne songo utente
he 'a venì addù me gentilmente
m'he 'a spiegà pecché, gentilmente
essa stà cu tte, gentilmente
che ne vene a me, gentilmente
e si a me nun me ne vène niente
gentilmente
Presidente
muollame, vattenne e votta 'o sciato a ppunente.
votta 'o sciato a ppunente
votta 'o sciato a ppunente
sciat'allà gentilmente
sciat'allà gentilmente

Cerco nei miei pensieri
e vedo di capire se
ho bisogno di te
ma la risposta è...
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente.
A ppunente, a ppunente
nun voglio sapé chiù nniente
nun só chiù adolescente.
'E ttasse 'e ppavo proprio comm'a ttutta ll'ata ggente
e n'anno 'e vita mia se l'è ppigliato 'o Stato proprio ultimamente.
A ppunente, a ppunente
nun voglio polizzia e cchell'aumenta
voglio 'o spazzio sociale e vvaco arinto
appiccio 'a televisione e nun fa niente
servizi zero e zero ancora finanziamente.
A ppunente, a ppunente
nisciuno me rappresenta
nun voglio sapé chiù niente
ca conto meno 'e zero è pure fin troppo evidente
e allora, presidente
sia chiaro, arape 'e rrecchie
spile bbuono e tiene a mmente:
pe tte só mmuorto aiere, defunto
lieve 'e mman'a cuollo e vaie c' 'o viento
e faie cunto
ca 'o muorto rint'â casa
appesta e ffete overamente
pirciò falle pe tte, presidente
muollame, vattenne e votta 'o sciato a ppunente
votta 'o sciato a ppunente!

Cerco nei miei pensieri
e vedo di capire se
ho bisogno di te
ma la risposta è...
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente
stai lontano da me / vutte 'o sciato a ppunente
signor presidente





Scarica la suoneria di Lettera Al Presidente!
Lascia un commento