Com'ero Vecchio Testo

Testo Com'ero Vecchio

Sanremo 2016, i favoriti sono Deborah Iurato e Giovanni Caccamo
Dio com'ero vecchio quando non ceri tu
nemmeno nello specchio mi riconosco più
Dio com'ero grigio senza i tuoi colori
e successo quel prodigio che si chiama amore
seduto in ufficio col colletto inamidato
dietro le sbarre del mio bel vestito rigato
respiravo appena e per poco ci sarei rimasto
ma tu sei venuta un sorriso e mi ai liberato
Dio com'ero vecchio quando non ceri tu
nemmeno nello specchio mi riconosco più
Dio com'ero grigio senza i tuoi colori
e successo quel prodigio che si chiama amore

Mi facevo piccolo per non disturbare la gente
lasciavo lo spazio a chi si credeva importante
e tutti i miei sogni gli schieravo nella mia mente
ma oggi mi ami e di colpo mi sento un gigante
Dio com'ero vecchio quando non ceri tu
nemmeno nello specchio mi riconosco più
Dio com'ero grigio senza i tuoi colori
e successo quel prodigio che si chiama amore
Dio com'ero vecchio quando non ceri tu
nemmeno nello specchio mi riconosco più
Dio com'ero grigio senza i tuoi colori
e successo quel prodigio che si chiama amore
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.