Miele Testo

Testo Miele

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Miele"
Dimmi Miele di quel giorno che dentro quel giardino

quella scorza di melone e poi scivolammo io e te.

Poi il vento ci portò lassù, e l'amore ci portò lassù

Eri bella, io ti amavo già come un beccafico,

ma quel caldo, "Ferma, cosa fai ?" giù nell'erba io e te.

Poi il vento ci portò lassù, e l'amore ci portò lassù

Ma quel bacio non si fa cosi come si fa in Francia,

la tua mano nella mano poi giù nell'erba io e te.

Poi il vento ci portò lassù, e l'amore ci portò lassù.

  • Guarda il video di "Miele"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.