Sole Testo

Testo Sole

La notte insegue il giorno
il giorno la notte ma sotto
queste nuvole non cambia mai
e scorre alla rovescia il libro dei ricordi
ma il sapore del mio cibo è sempre quello
io vorrei attraversare il cielo
attraversare il mare
per cercare un po' di luce, un po' di verità

Ma quello che mi ferma è la paura di sapere
che tutta la mia gente vive nell'oscurità
vorrei chiedere a colui che governa
la pace e la guerra sulla terra tra l'umanità
quanti anni ancora da passare
prima che quest'uomo si possa riposare
troppo sangue scorre ancora per le strade
troppi uomini ancora incatenati
troppi uomini ancora condannati al ritmo del lavoro e del
sudore

Sole quando sorgerai su di me, su di noi?
Vorrei sole su di me, su di noi
vorrei il sole su di me,
su chi non l'ha visto mai...

Il sole è la luce che ti scalda o che ti brucia
È la voce di chi non ha parlato mai
È un soldato che butta le armi e chiede pace
È come un prigioniero che vuole libertà
È una rivoluzione di giustizia e di amore
È come la pioggia nella siccità
È l'urlo di chi non ha mai avuto voce e non vuole restare
nell'oscurità

Vorrei chiedere a colui che governa
la pace e la guerra sulla terra tra l'umanità
quanti anni ancora da passare
prima che quest'uomo si possa riposare
troppo sangue scorre ancora per le strade
troppi uomini ancora incatenati
troppi uomini ancora condannati al ritmo del lavoro e del
sudore

Sole quando sorgerai su di me, su di noi?
Vorrei sole su di me, su di noi
vorrei il sole su di me,
su chi non l'ha visto mai

Sole quando sorgerai su di me, su di noi?
Vorrei sole su di me
su chi non l'ha visto mai

Sole quando sorgerai?
Vorrei sole su di me, su di noi
su chi non l'ha visto mai...
su chi non l'ha visto mai...
l'ha visto mai...
Copia testo
  • Guarda il video di "Sole"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più