Dicembre, Ad Un Padre, Il Mio Testo

Testo Dicembre, Ad Un Padre, Il Mio

Fabri Fibra condannato per aggressione: colpì un ragazzo con un microfono
Scarica la suoneria di Dicembre, Ad Un Padre, Il Mio!
Guarda il video di "Dicembre, Ad Un Padre, Il Mio"

E le vetrine i colori gli odori,
i sapori che dà Dicembre.
Io, li ho vissuti bambino.
Perfino creduti perchè
mi parlavi tu, lo volevi tu..
Vecchio bambino,
credi anche tu
nelle favole antiche
inventate per me.
Vecchio bambino
credi anche tu
credi ancora che adesso
sono migliore di come sarei
senza tutti quei sogni tuoi?
Ma io speravo, correvo,
sentivo vivevo così.
Dicembre,
l'aria portava profumi e regali per me,
ma dov'eri tu ?
Ma non c'eri tu...
Vecchio bambino
cosa ne sai?
Le tue mosse e i tuoi gesti spiavo per me,
Vecchio bambino,
cosa ne sai?
Quante volte ti ho atteso
ad un filo sospeso
sperando che poi
mi parlassi , spiegassi ,
ma solo così
OH! Sempre così.
Ma dov'eri tu?
Ma non c'eri tu.
Vecchio bambino,
adesso lo so,
i colori gli odori
i profumi i sapori
i regali,
le cose che ho sempre sognato,
voluto, aspettato ..
eran sempre davvero tuoi

Scarica la suoneria di Dicembre, Ad Un Padre, Il Mio!
Lascia un commento