Telecomunicazioni Sentimentali Testo

Testo Telecomunicazioni Sentimentali

Tu,
m'hai carezzato male ,
in fondo al cuore.
Al contrario del verso della vita.
Sono come un gatto randagio
e so bene in quale vicolo
la nostra storia è finita.
Ti parlo piano al telefono,
dei miei ricordi più cari.
Sono molto triste di fronte alle vetrine
( Video spettatori radio ascoltatori )
Si specchiano donne, uomini, amori.
Ma credi che
ti donino i tuoi nuovi colori?
Quelli che hai inventato
per cambiarti gli occhi.
Per fulminare tutti i cuori,
dei ragazzi come me un pò matti..
Ti parlo piano al telefono,
dei miei ricordi.
( Video spettatori, radio ascoltatori )
Sembra non suonino più le orchestrine,
agli angoli delle cabine telefoniche.
Capiscono che,
non c'è musica per una fine .
Aspettano comunicazioni sentimentali.
Se parlo piano al telefono,
dei miei ricordi mi ascolti?
( Video spettatori Radio ascoltatori )
E se ci pensi bene.
E se mi pensi bene,
se mi pensi proprio bene : non t'ho fatto male.
Tu sì!!!!!!
E l'hai fatto con tutto il cuore.
E se ci pensi proprio bene
ma bene bene , bene...
Dalle vetrine girano a Natale le telecamere
e vorrei al telefono da Te,
un saluto migliore.
( Video spettatori, Radio ascoltatori )
Copia testo
  • Guarda il video di "Telecomunicazioni Sentimentali"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più