Gli Spietati Testo

Testo Gli Spietati

Vivere così senza pietà
senza chiedersi perchè
come il falco e la rugiada
e non dubitare mai

Non avere alcuna proprietà
rinnegare l'anima
come i sassi e i fili d'erba
non avere identità

Gli spietati salgono
sul treno e non ritornano mai più
non sono come noi
perduti antichi eroi
noi due che al binario ci diciamo addio

Non volere mai la verità
ottenere l'aldilà
navigare senza vento
migliorare con l'età

C'è un amore che non muore mai
più lontano degli dei
a sapervelo spiegare
che filosofo sarei

Gli spietati salgono
sul treno e non ritornano mai più
non sono come noi
falliti antichi eroi
noi due che al binario salutiamo

Gli spietati salgono
sul treno e non ritornano mai più
non sono come noi
innamorati eroi
noi due che al binario ci diciamo addio

Noi ci siamo amati
violentati
deturpati
torturati
maltrattati
malmenati
scritti lettere, lo sai

Noi ci siamo amati
divertiti
pervertiti
dimenati
spaventati
rovianati
licenziati, lo saprai

Noi ci siamo persi
ritrovati
poi bucati
c'è un amore che mi lacera la carne
ed ancora tu lo sai

Noi ci siamo amati
violentati
deturpati
c'è un amore che mi brucia nelle vene
e che non si spegne mai

Noi ci siamo amati
violentati
deturpati
torturati
maltrattati
malmenati
scritti lettere, lo sai
  • Guarda il video di "Gli Spietati"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più