Le Stesse Molecole Testo

Testo Le Stesse Molecole

Inserito il 17 Ottobre 2012
Amici, le anticipazioni della quarta puntata
Scarica la suoneria di Le Stesse Molecole!
Guarda il video di "Le Stesse Molecole"

Ho perso troppe volte e sono io
A fare a pugni nella notte per il nome mio
E questa qua, lo so
Non è la vita che vorrei
Buttare il tempo per trovare quella che non sei
Te l'ho mai detto?
Ho perso troppe volte e sono io
A fare a pugni nella notte per il nome mio
E questa qua, lo so
Non è la vita che vorrei
Buttare il tempo per cercare quella che non sei

Ho perso troppo tempo e forse ho una maledizione
Ti porti via la rabbia dentro, come un'emozione
Sapessi il tempo che lottato per avere un mondo
Che non ho visto, e mi hai levato in meno di un secondo
Sapessi i treni che ho rincorso per tornare a case
Pieno di sogni sopra il volto da coprire a.s.a.p.
Se avessi i soldi acquisterei un po' di felicità
Ma non ce n'è ombra e non si compra con semplicità
E mi rifletto sopra il ghiaccio nel Campari Soda
Se la mia vita è un film, io sono ai titoli di coda
Mi guardano da sopra
Chi non si schioda dal mio suono
Chi vive per la moda e chi si droga per sentirsi un uomo
Io sono come sono
Che scrivo le canzoni
Coi miei difetti, che mi tengo stretti
Mentre sfogo le mie frustrazioni
Sono sicuro che mi capirai
Ma sono stanco di cantare
Sotto una finestra che non s'apre mai

(Rit.)
Se sto a bottega l'ho fatto per noi
Ma fra due mesi sto fuori, lo sai
Briga, prima che muori, tirami fuori dai guai
Liquori, batticuori e Laphroaig '79
Luce degli occhi
E poi mi giri i tacchi e te ne vai
Mai, fine pena, mai
Lo sai che ci sto
Lo so che ci stai, baby

Ho perso troppe volte e sono io
A scaricare tutti i miei problemi verso Dio
E questa qua, lo so
Non è la vita che vorrei
Buttare il tempo per rischiare
Ma non più con lei
Ed ogni giorno penso ai tuoi
Perché infondo lo sanno
Che stavi bene e non ti ho fatto un soldo di danno
Lo avresti immaginato?
Ti penso ancora a perdi fiato
E ancora non ci credo che facevi finta
E ci sono cascato (cascato)
Storie distratte da veleni infetti
Pioggia su di te
Le tue mani su di me
Ho strani effetti
Non voglio suddite
Né le scuse pubbliche
Ti voglio e lo scrivo a lettere cubiche
E non ho più dubbi che rimani
Nei piani
Stravolgimi il domani
Portami in alto come gli aeroplani
Oppure in viaggio per la terra santa
Dove non butto i miei vent'anni
In prospettiva dei sessanta
Dove c'è chi spezza una lancia in favore nostro
Non credo di far crescere un figlio in un posto
In cui manco mi riconosco
E te lo dico sorridendo
Perché è un qualcosa che non sta cadendo
Ma sta accadendo

(Rit.)
Se sto a bottega l'ho fatto per noi
Ma fra due mesi sto fuori, lo sai
Briga, prima che muori, tirami fuori dai guai
Liquori, batticuori e Laphroaig '79
Luce degli occhi
E poi mi giri i tacchi e te ne vai
Mai, fine pena, mai
Lo sai che ci sto
Lo so che ci stai
Ho già portato troppe tegole, ma
Non credo di esserne colpevole
Se guardi, abbiamo le stesse molecole
Se guardi abbiamo le stesse molecole

Scarica la suoneria di Le Stesse Molecole!
Lascia un commento
   

Le Ultime News

Sei appassionato di cucina? Ecco qualche consiglio per te

Links