Fare E Disfare Testo

Testo Fare E Disfare

Vasco Rossi, il Live Kom ‘016 parte da Lignano Sabbiadoro
Ho una città dai marciapiedi di roccia
così forti antichi che non temono la pioggia
e se c'è il sole ci posso camminare,
non so con chi parlare

Eppure c'è qualcuno che lo sa chi sono,
qualcuno che non deve chiedermi perdono,
ma quando il vino delle tre sta per finire
non sa più che cosa dire

Vorrei fermare il tempo e viaggiare
svegliarsi lontano non può farci male
crescendo senza perdere tempo
lasciandosi portare dal vento
guarire ogni male
e poi fare e disfare
e poi fare e disfare
e poi fare e disfare

Ho camminato in scarpe piene di rabbia,
per così tanto che ora non temono la sabbia,
ma quando vedo il sole nascere o morire ho già voglia di partire

eppure c'è una strada che non sa chi sono
uno specchio a cui non chiedere perdono
e quella strana voglia di essere migliore di come sono.

Vorrei fermare il tempo e viaggiare
svegliarsi lontano non può farci male
crescendo senza perdere tempo
lasciandosi portare dal vento
guarire ogni male
e poi fare e disfare
e poi fare e disfare
e poi fare e disfare
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.