Un Lungo Viaggio In Autostrada Testo

Testo Un Lungo Viaggio In Autostrada

La classifica delle canzoni più trasmesse
(Con Franz Goria dei Petrol)

Attenderò che l'alba mi lucidi i nervi
e guarderò le parole levigate dalla nebbia
per sentirle solamente risuonare
come tonfo di roccia nel fango, come tonfo di roccia nel fango
sulle rive ho costruito i miei sogni di sabbia
e mentre ti accoglievo invocavi la marea

Gli amici di tutti non sono miei amici
gli amici improvvisi non hanno amici
gli amici di tutti non hanno amici

Devo rallentare per non perdermi i dettagli del paesaggio
per convincermi di ricordare male
asciugare i pensieri
scrollarmi di dosso questo gelo verticale

Ho perso e ritrovato il mio nome
tra l'estetica fordista di Milano
nella ferocia degli affitti in capitale
tra la pena di chi dove non arriva distrugge
dentro la noia viziosa che gocciola violenza
nell'arroganza sottile del denaro
che stupra la storia e compra anche l'amore
in quel che m'aspettavo e resto ad aspettare

Devo rallentare per non perdermi i dettagli del paesaggio
per convincermi di ricordare male
asciugare i penseri
scrollarmi di dosso questo gelo verticale
devo rallentare fino a sentire odore di catrame
a deridermi perché ci stavo male
asciugare i penseri
scrollarmi di dosso questo gelo verticale

In quel che m'aspettavo e resto ad aspettare…
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.