Luna Rossa Testo

Testo Luna Rossa

Vaco distrattamente abbandunato,
ll'uocchie sott' 'o cappiello annascunnute,
mane 'int' 'a sacca e bávero aizato,
vaco siscanno ê stelle ca só' asciute.

E 'a luna rossa mme parla 'e te,
i' lle domando si aspietta a me,
e mme risponne: "Si 'o vvuó' sapé,
ccá nun ce sta nisciuna."

E i' chiammo 'o nomme pe' te vedé,
ma tutt''a gente ca parla 'e te,
risponne: "E' tarde che vuó' sapé?
Ccá nun ce sta nisciuna!"

Luna rossa,
chi mme sarrá sincera?
Luna rossa,
se n'è ghiuta ll'ata sera
senza mme vedé.

E i' dico ancora ch'aspietta a me,
for' 'o barcone stanott' ê ttre,
e prega 'e Sante pe' mme vedé.
Mma nun ce sta nisciuna!

Mille e cchiù appuntamente aggio tenuto,
tante e cchiù sigarette aggio appicciato,
mille tazze 'e café mme só' bevuto,
mille vucchelle amare aggio vasato.

E 'a luna rossa mme parla 'e te,
I' lle domando si aspietta a me,
e mme risponne: "Si 'o vvuó' sapé,
ccá nun ce sta nisciuna."

Ccá nun ce sta nisciuna
Copia testo
  • Guarda il video di "Luna Rossa"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più