Spettro Testo

Testo Spettro

Sotto radice squadrata osservo una donna
che chiede a uno spettro
che colore ha l’anima
Risponde che cambia colore
come in un gioco a dadi
prelevi al tempo la casualità
Sotto una formula errata
Chiedo ad uno spettro
Se possa donarmi ad esempio il colore del vento
Che possa asciugare ogni dubbio in un colpo diretto
Che almeno una volta mi parli dell’aldilà
Sotto radice squadrata chiedo a uno spettro
Perché ancor si muore
Di povertà
Risponde che l’essere umano
Non è come un pesce che non
Si compiace alla logica
E’ un sogno meschino
Rivolgersi al fato
Puntando alla vanità
Sotto una formula errata
Incontro uno spettro
Che possa chiarirmi ogni dubbio sull’umanità
Che possa indicarmi la strada per il rispetto
Che almeno una volta mi parli
Che almeno una volta mi parli
Che almeno una volta mi parli dell’aldilà
Copia testo
  • Guarda il video di "Spettro"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più