Quel Mazzolino Testo

Testo Quel Mazzolino

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Quel Mazzolino"
Dio che voglia di vederti, Dio che voglia di baciarti
ti penso, ti prego vieni qui
preparo tutto in un momento
la macchina va veloce come il vento
ed io a mezzanotte sono lì
c'è un locale sul canale, fanno un liquido micidiale
che poi di parlare non smetti più
ma poi ci siamo un po' distratti
e alle parole seguono i fatti
sali su che guido io

Quanto costano i tuoi desideri

Se ho l'alito vinoso è per non essere noioso
appuntato mazzolino per sentirmi
portati via la mia patente,
la macchina con dentro tutte le cassette
che tanto non gliene frega niente a nessuno
ma non le sembra un controsenso scrivere un verbale
questa non la capiranno mai
l'etilometro ha gli asterischi, mi ricordano i tuoi occhi
signorina tocca a lei

Quanto costano i tuoi desideri

La prossima volta che uscite insieme
io faccio solo il mio mestiere
uno beve e l'altro no
ma che bella teoria, semplice quasi come l'idiozia
come mai non mi è venuta a me
ma io la vedo molto bene a farne un altro di mestiere
uno tipo il mio
chiediamo a un uomo se ci porta a casa
spieghiamo perchè siamo a piedi
e che l'appuntato mazzolino dice che
siamo obbligati a passare insieme la notte
e quella notte mi son sentito
come se fossi in paradiso

Quanto costano i tuoi desideri che sono uguali ai miei.
  • Guarda il video di "Quel Mazzolino"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.