Onda Su Onda Testo

Testo Onda Su Onda

Tiziano Ferro: "Lo Stadio" è il nuovo singolo
Che notte buia che c'è
Povero me Povero me
Che acqua gelida qua
Nessuno più mi salverà
Son caduto dalla nave
Son sfuggito
Mentre a bordo c'era un buco
Onda su onda
Il mare mi porterà
Verso la riva
In balia di una stampa maligna e cattiva
Onda su onda
Mi sto allontanando ormai
La nave è una lucciola persa nel blu
Mai più navigherò
Cara, com'è la torta?
Champagnino?
Vieni su in plancia
Insieme a noi
Alla cabina ci pensiamo poi
Guarda, quella e la costa
Stupenda l'isola è
Il clima è freddo intorno a me
Non vedo palme e bambù
Ma è un luogo pieno di virtù
Se lanciavo io l'allarme
e quando sbarcavo
Con Dimitri e la moldava
Onda su Onda
Son catapultato qui
Meglio in galera
Che dentro una nave tra calci e spintoni
Onta su onta
Mi sono adattato ormai
Perché ho capito meglio
io vivo e tu morto tu
che viceversa