Antenne Testo

Testo Antenne

ho respirato i miei giorni con un accendino
e ogni scintilla era un segno di speranza
posso lavare via l'odore dalle mie mani
ma sotto le mie unghie il nero resta sempre nero

e questo può essere il giorno in cui
accendere il trasmettitore
e questo può essere il giorno in cui
vedere in fondo cosa resta
tra le antenne e il cielo, tra le antenne e il cielo

non ho paura degli spiriti del giorno ma
di notte dormo col fucile dietro la mia porta
se il mondo fosse ancora scritto in bianco e nero il sangue
potrebbe confondersi con le macchie di benzina

e questo può essere il giorno in cui
strappare la mia vecchia pelle
e questo può essere il giorno in cui
vedere in fondo cosa resta
tra le antenne e il cielo, tra le antenne e il cielo

c'era un pozzo di catrame giù vicino a casa mia
quando ero piccolo cercavo di vederne il fondo
adesso è tardi per poterlo dire agli altri ma
un giorno ho visto la mia faccia nel riflesso scuro

e questo può essere il giorno in cui
accendere il trasmettitore
e questo può essere il giorno in cui
vedere in fondo cosa resta
tra le antenne e il cielo, tra le macchine e il cielo
tra le antenne e il cielo, tra le strade e il cielo
Copia testo
  • Guarda il video di "Antenne"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più