La Giostra Della Memoria Testo

Testo La Giostra Della Memoria

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "La Giostra Della Memoria"
Non m'addormentavo
se non avevo certe favole fantastiche
e la mattina dopo
trovavo il mondo ancora mio
per poco
non mi confondevo
se non vi vedevo ancora pronti per discutere
e mi sembrava un gioco
chiedere sorridendo poi
datevi un bacio, un bacio...dai

e andavo via
ma mi faceva compagnia
ogni parola che sentivo pronunciare a casa mia
avevo già tutte le mie curiosità
ma non sapevo di dolori, poesie, difficoltà
non avevo limiti
e parlavo agli angeli.

Non vi comprendevo
se dicevate che domani
sarei stata io
quella che se ne andava
e intanto il mondo accanto a voi cambiava
se vi giudicavo
usavo il metro dell'amore e della logica
e intanto mi aspettava
la grande confusione che
la vita avrebbe fatto in me

c'è un giorno poi
che non è tutto come vuoi
tra le persone che non possono restare più con noi
e sento già
crescere dentro un'ansietà
per non sapere immaginare il peso della realtà
ma non ci sono limiti
per parlare agli angeli
qualcuno ascolta
  • Guarda il video di "La Giostra Della Memoria"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.