Il Sabato Nel Villaggio Testo

Testo Il Sabato Nel Villaggio

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Il Sabato Nel Villaggio"
Bella che porti fiori di campo,
fa che mi avvicini.
Bella che porti fiori di campo,
un fiore dallo a me.

Donna che oggi fili la seta,
non pensare a ieri:
viene la sera, l'aria s'imbruna,
presto sarà festa.
Oggi mi sento bene che domani non lavoro,
forse mi vesto bene e ti vengo ad aspettare.
E tu, bambina mia, non stare lì con l'aria triste,
godi, bambina mia, che di domani non v'è certezza.

Unica luce degli occhi miei,
oggi mi vuoi bene.
Unica luce degli occhi miei,
domani non mi vuoi più.
Suonatore, che per te
suonare non sia grave.
Viene la sera, l'aria s'imbruna,
presto sarà festa.
Oggi mi sento bene che domani non lavoro,
forse mi vesto bene e ti vengo ad aspettare.
E tu, bambina mia, non stare lì con l'aria triste,
godi, bambina mia, che di domani non v'è certezza.

Unica luce degli occhi miei,
oggi mi vuoi bene.
Unica luce degli occhi miei,
domani non mi vuoi più.
...
Oggi mi sento bene che domani non lavoro,
forse mi vesto bene e ti vengo ad aspettare.
E tu, bambina mia, non stare lì con l'aria triste,
godi, bambina mia, che di doman non v'è certezza.
Unica luce degli occhi miei
oggi ti voglio bene
Unica luce degli occhi miei
domani non ti voglio più.
  • Guarda il video di "Il Sabato Nel Villaggio"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.