Lamento Per La Morte Di Pasolini Testo

Testo Lamento Per La Morte Di Pasolini

Vasco Rossi, il Live Kom ‘016 parte da Lignano Sabbiadoro
Persi le forze mie persi l'ingegno
Che la morte m'è venuta a visitare
E leva le gambe tue da questo regno!
Persi le forze mie persi l'ingegno

Le undici le volte che l'ho visto
Gli vidi in faccia la mia gioventù
Oh Cristo me l'hai fatto un bel disgusto
Le undici le volte che l'ho visto

Le undici e un quarto io mi sento ferito
Davanti agli occhi ho le mani spezzate
E la lingua mi diceva “è andata è andata”
Le undici e un quarto mi sento ferito

L'undici e mezza mi sento morire
La lingua mi cercava le parole
E tutto mi diceva che non giova
Le undici e mezza mi sento morire
Mezzanotte m'ho da confessare
Cerco il perdono da la madre mia
E questo è un dovere che ho da fare
Io a mezzanotte m'ho da confessare

Ma quella notte volevo parlare
La pioggia il fango e l'auto per scappare
Solo a morire lì vicino al mare
Ma quella notte volevo parlare

E non può non può
Può più parlare può più parlare
Non può non può
Può più parlare può più parlare

Persi le forze mie persi l'ingegno
Che la morte m'è venuta a visitare
E leva le gambe tue da questo regno!
Persi le forze mie persi l'ingegno

Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.