Aurora Testo

Testo Aurora

Vento, tu che sei passato sul sobborgo
ed hai abbeverato le colline assetate
porta a me le cupe nuvole
affinché le possa riempire d’acqua,
con le mie lacrime.

Borghi, verso i quali s’incamminano le disgrazie
come lupi che s’incamminano nella selva
là, dove ho accompagnato i leoni all’acqua
ed ho visitato tane di gazzelle.

Dietro di te oh mare, ho un paradiso da scoprire.

Dove c’è contentezza e miseria alcuna
se di giorno penso di conquistare
la sera tu me lo rinneghi.

Ho ceduto ai desideri che il mare mi ha proibito di incontrare.

E farò della mezzaluna un battello
per abbracciare l’ardere del quel fuoco,
e farò della mezzaluna un battello
per abbracciare l’ardere di quel fuoco.

Oh tu Aurora portami la luce, tu Aurora portami la luce.

La Mente è qualcosa di stupefacente, un tesoro,
che soddisfa il desiderio, uno scrigno,
di ogni possibile cosa.
Copia testo
  • Guarda il video di "Aurora"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più