Sarcofagia Testo

Testo Sarcofagia

Despacito da record: è la canzone più ascoltata di sempre
Fu nefasta e temibile l'età del tempo
Di profonda e irrimediabilepovertà
Quando ancora non si distingueva l'aurora dal tramonto
Quando l'aria della prima origine mischiata a torbida
E instabile umidità al fuoco ed alla furia dei venti
Celava il cielo e gli astri
Come può la vista sopportare l'uccisione di esseri
Che vengono sgozzati e fatti a pezzi
Non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue
Le carni agli spiedi crude
E c'era come un suono di vacche
Non è mostruoso desiderare di cibarsi
Di un essere che ancora emette suoni
Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo

Copia testo
  • Guarda il video di "Sarcofagia"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più