Mellon Testo

Testo Mellon

L' emporio dei tuoi rami stanchi sa
portarmi indietro nella tua follia
dalle tue vene scorre la città
dal tuo vestito scorgo la poesia

d' oro e d' argento un giorno inutile quel che tu ti prepari a vivere
capita di sorreggermi nell'interno vuoto che

settembre poi ci porterà quel gusto amaro della città

SE POTESSI IO TI LASCEREI VOLARE MA
SENTO ANCORA IL SUONO ELETTRICO E UN BRIVIDO

L' emporio dei tuoi rami stanchi sa
portarmi indietro nella tua pazzia
dalle tue vene scorre la città e ho voglia di perdermi

settembre poi ci lascerà quel gusto amaro della città

SE POTESSI IO TI LASCEREI VOLARE MA
SENTO ANCORA IL SUONO ELETTRICO E UN BRIVIDO
  • Guarda il video di "Mellon"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più