Padre Per Metà Testo

Testo Padre Per Metà

Sanremo 2016, i favoriti sono Deborah Iurato e Giovanni Caccamo
Si 'na fotografia 'e 20 anne fa,
pecchè me fai vedè quann'er'
piccerillo comm'a tte',
e mentre crisce n'atu poco 'e cchiù
'a vita se fa vecchia 'ncuoll' a mme'.
Cchiù tiempo te vuless' regalà,
ma che ce pozzo fa,
si quann' m'arretiro duorme già,
'a musica 'e 'sta voce pe cantà
s'arrobb' 'o tiempo e ce fa alluntanà.
E staje male si 'a dummeneca 'a matina
vire 'e pate 'nzieme 'e figli co 'o pallone,
pe dispietto si telefono 'a luntano tu
pe nun me fa durmì te miett'a chiagnere.
E dint'a chella lettera 'e Natale
tutte 'e prumesse scritte nun mantiene,
'o stesso si terribile int'a scola e poi
sempe cchiù scustumato cu mammà.
Forse si me tenisse cchiù vicino
E cocche vot' 'a sera int'o lettino
Cu mme' facisse 'a guerra co 'o cuscino tu
nun me verisse pate pe mità.
Se fa sempe cchiù difficile a fa pace,
te faje gruoss' e cchiù stu pate nun te piace.
Dint'a tutt' 'e compleann' tu vuliss' a
mme'
Stutanno 'e candeline insieme a tte'.
E dint'a chella lettera 'e Natale
tutte 'e prumesse scritte nun mantiene,
'o stesso si terribile int'a scola e poi
sempe cchiù scustumato cu mammà.
Forse si me tenisse cchiù vicino
E cocche vot' 'a sera int'o lettino
Cu mme' facisse 'a guerra co 'o cuscino tu
nun me verisse pate pe mità

Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.