Spiegame Cherè Testo

Testo Spiegame Cherè

Nun me metto paura
quando stongo cu tte
Si te tengo pa mano
dint'e poste cchiù scuro, io ce cammino
Come si miezo cielo fosse già spuntato
o primmo raggio e sole
me succere quanno sto cu tte

Ma me metto paura
quanno taggia aspettà
Faccio mille penziere
cerco miez'a gente ca me guarda
ma nun sape niente
E stu turmiente ca me piglia sempe
tutt'e vote ca t'aggia aspettà

Spiegame cherè
ca nun me fa sta maie luntan'a te
Spiegame pecchè
continuamente taggio accarezzaà
Nun rricordo cchiù
comm'era primmo ca ce stive tu
Forze primm'e te
Ce steve poco e nient'attuorn'a mme
Spiegame cherè
ca si te guardo so gelus'e me
E m'annasconn'aret'a lluocchie tuoie
pe nun t'ho ffa vedè

Nun fa friddo stasera
è pecchè ce staie tu
Rimanimme nappoco
sott'a luce stancata e nu lampione
Ca ci a mise int'a llombra e coccherune
ca è passat'int'o tiemp'e chillu vaso
ca me devo cu tte

Io me metto paura
nun ce voglio penza
Ma nu suonn'ogni tanta ca forze te perdo
Me ven'a scetà
Giura pure tu
Ca tutt'e duie nun ce lassamme cchiù
Comm'e giuraie ne sera pure napule
vicin'o mare blu
E dillo pure tuca tutt'e duie nun ce lassamme cchiù
Comme si chesta sera io fosse napule e tu stu mare blu
Copia testo
  • Guarda il video di "Spiegame Cherè"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più