Coltiverò L'ortica Testo

Testo Coltiverò L'ortica

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Coltiverò L'ortica"
Tutto sommato contento
che al telefono ci fossi tu
non io
forse non seguivo la conversazione
che palle
manco di parola
verbo rima e sasso che grida

Mi mangerei le mani
unghia, dita e polsi
del mio colpo accuso solo i rimorsi
Dire che prima ero un drago a due teste
sputavo fuoco da una
e dall'altra sputavo sentenze

Almeno prima, prima capivo la notte
e mi ostinavo a dormire di giorno
era più riservato
quasi naturale
come è bello stare da soli

Coltiverò l'ortica e il caffè avvelenato
non faccio mai all'amore
e guardo poco dentro agli occhi
molti studiano a Bologna
ma non tratto cose serie
ballo allo specchio l'alli galli
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola

Un tic mio e dsell'orologio
e mi strofino il viso
magari cancello il volto

Coltiverò l'ortica e il caffè avvelenato
non faccio mai all'amore
e guardo poco dentro agli occhi
molti studiano a Bologna
ma non tratto cose serie
ballo allo specchio l'alli galli
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
e poi mi salta in cuore in gola
si mi è saltato il cuore in gola
  • Guarda il video di "Coltiverò L'ortica"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.