Ma Testo

Testo Ma

Ho passato la notte a guardare,
ho guardato la notte passare.
Ho imparato a disimparare,
a ricordarmi di te.
Ho pensato di improvvisare,
ho tentato di tentare.
Ho ignorato quello che qualcuno si aspettava da me,
ma senza età ho disarmato l'alba,
disinnescato il sole,
e corteggiato l'ora legale.
Ho preso a pugni le mie debolezze,
dimenticato le buone maniere.
Mi sono ammalata,
e sono guarita,
ho abusato del mio dolore,
mentre il mattino ritornava senza età.
Farò tesoro del mio buon umore,
m'inventerò una destinazione.
Accoglierò vino e lanterne,
rifiuterò la mia reputazione.
Impegnerò anelli e malumore,
per un'istante di rivoluzione,
ma senza età ho disarmato l'alba,
disinnescato il sole,
e corteggiato l'ora legale.
Ho preso a pugni le mie debolezze,
dimenticato le buone maniere.
Mi sono condannata,
e poi perdonata,
ho amato l'eco di questa canzone,
mentre il mattivo ritornava senza età.
Ho disarmato l'alba,
disinnescato il sole.
Ho disarmato l'alba.
Ho preso a pugni le mie debolezze,
dimenticato le buone maniere.
Mi sono condannata,
e poi perdonata,
ho amato l'eco di questa canzone,
mentre il mattivo ritornava senza età.
Senza età.
Copia testo
  • Guarda il video di "Ma"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più