Banshee Testo

Testo Banshee

Amici, ecco i finalisti
Hai mai udito nel tuo profondo sonno il boato di un motore ultraterreno
Le mani sul manubrio, il suo volto è un teschio grigio con tungsteno nelle orbite gelate
Tra le torri di cemento della centrale nucleare, lungo strade tenebrose
Verso il fiume d'argento nascosto tra i dirupi e nell'urna le spoglie di una giovane regina
Il vecchio che veglia sull'orlo della gola e scuote la montagna con il pugno chiuso
Ha una collana di denti e di lattine vuote e un cane nero come pece
Le insegne luminose dei distributori, le sagome nerastre dei motel
Verso il fiume d'argento nascosto tra i dirupi per gettare là le ceneri di una giovane regina