Disincantatamente Testo

Testo Disincantatamente

Jovanotti e Ramazzotti a Napoli: omaggio a Pino Daniele
Immaginavo questa città meno calda sopratutto quando finisce il sole, quando si spengono le luci si accendono i lampioni, arriva inesorabile la notte.

E poi improvvisamente rimango solo nel bel mezzo del niente, evanescente come l'idea di possederti per sempre e non c'è niente d'indecente a dire la verità, stupefacente la tua disarmante sincerità per me è importante lentamente mi allontana da questa realtà disincantata...disincantatamente.

regno le mie stanze solo di giorno pochi mentri quadri d'infintià. Mi autoimpongo di uscire,rompendo le righe, vagare, ancora un'altra estate per dimenticare, dimenticare..disincantatamente.

rimango solo nel bel mezzo del niente, evanescente come l'idea di possederti per sempre e non c'è niente d'indecente a dire la verità, stupefacente la tua disarmante sincerità per me è importante lentamente mi allontana da questa realtà disincantata...disincantata disincantata disincantata disincantata disincantata disincantata disincantata disincantatamente...........