Sorona Testo

Testo Sorona

(A. Pagliuca - A. Tagliapietra)

Da giorni ormai lontani
persi nel tempo in questa terra grigia
non c'è che spazio per nere paludi
è mutato il grano in aride canne ingiallite.

Le piante, rare ormai,
portano in sé il peso dell' angoscia
non c'è che spazio per fili di lava
son cambiati i riflessi argentati in viscide squame.

Vecchie città in oblio
senza giardini, avvolte in intensa nebbia
come tra i fili di un baco da seta
e la vita non può uscire, dal buio.
Copia testo
  • Guarda il video di "Sorona"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più