Le Case D´inverno Testo

Testo Le Case D´inverno

Evasione, Gianna Nannini patteggia un anno e due mesi
C'è una luce giallognola e amara che si accende ogni pomeriggio sulla testa di una madre che stira che stira anche quest'inverno C'è una luca accesa ogni pomeriggio nella cucina delle case d'inverno io da piccolo dovevo scappare per non sentire la malinconia e luci sui compiti nei diari sui quaderni pieni di disegnino su porte sbattute con rabbia su incomprensioni tra padri e figli …e sempre troppe, troppe domande e poca attenzione …e sempre troppe, troppe pretese e poca fantasia …e sempre troppi, troppi consigli e poco amore C'è una luca giallognola e amara che cancella gli altri colori una luce che non protegge da quel gigante di buio che è fuori Una luce che si appiccica addosso tra i capelli e fa brillare i bottoni e insieme a voci e a odori di mangiare ci segue anche negli ascensori …e sempre troppe, troppe domande e poca attenzione …e sempre troppe, troppe pretese e poca fantasia …e sempre troppi, troppi consigli e poco amore …c'è una luce giallognola e amara che si accende dentro il mio cuore e adesso a volte mi sorprendo a cercare quella malinconia