La Malattia Testo

Testo La Malattia

Vasco Rossi, il Live Kom ‘016 parte da Lignano Sabbiadoro
Che bianco che ti trovo, forse sei
stato un pò malato.
Hai il sorriso addormentato di chi è
stato abbattuto.
La cura non t'incontra ma sei
sempre quello di una volta.
Giù nel fondo ti è rimasta un pò di
onestà.
Io ne son venuta fuori, ho visto
l'alba e i suoi colori.
Trasparenti, mi han portato dove la
pesca era sicura.
Ma poi improvviso e scuro, vento
forte da bufera
nella mente quello di una volta,
giù nel fondo ti è rimasta
un pò di onestà.
Resto insieme a te,
il tuo volo di gabbiano
contro vento non è andato lontano.
Un'isola io, curarti saprò:
La tua malattia è stata anche mia.
Stringi pure, è proprio vero
quanto il tempo
che hai passato naufragando
col pensiero.
Per quanti mari hai navigato sarà,
ma questa sera l'aria è dolce e più
serena.
Nella mente quello di una volta,
che nel fondo racchiudeva un pò di
onestà.
Resto insieme a te, il tuo volo di
gabbiano
contro vento non è andato lontano.
Un'isola io, curarti saprò:
La tua malattia è stata anche mia.
Resto insieme a te, il passato è già
lontano!
C'è una stella che ora brucia
vicino!
Un'isola io, curarti saprò:
La tua malattia è stata anche mia
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.