Nevicate Testo

Testo Nevicate

Le nevicate stan piegando i rami e tu
non trovi il modo per scaldare il
freddo cuore mio di più e questo
muro bianchissimo che attutisce il
rumore che c'è già s'infiltra
fantasma ribelle nel mio letto
accanto a me.
La trasparenza di un cristallo non
hai più
in te qualcosa si è incrinato e non
negarlo, tu non puoi lo vedo io e
mi accorgo io da quei leggeri
spostamenti che fai così che tu non
vieni mai a trovarti qui davanti o
accanto a me.
Cosa vuoi son cose che accadono e
poi le impronte lasciate ormai sono
già state cancellate da mille
nevicate e tu sei una in più.
In qualche modo la mia stanza
scalderò e bene o male con
qualcuno forte il vino mio berrò
e tu amante dolcissimo puoi restare
o puoi andare se vuoitanto ormai e
già passato il peggio e tu ferirmi
più non puoi.
La nevicata sta imbiancando il
mondo ed io testarda e pura penso
che il domani sarà ancora mio
guardo dai vetri lentissima rotolare
la neve laggiù e già sorrido all'idea
che un altro ci sarà dov'eri tu.
Guardo dai vetri lentissima
rotolare la neve laggiù e già
sorrido all'idea che un altro ci sarà
dov'eri tu.
E tutto già m'immagino finche
un'altra nevicata scenda
un'esperienza a darmi in più
Copia testo
  • Guarda il video di "Nevicate"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più