Piano Pianissimo Testo

Testo Piano Pianissimo

I pro e i contro io non li peso mai
seguo d'istinto ciò che tu fai se
corri lì al tuo fianco corro anch'io
e se un ricordo ti prende è anche
mio.
Ti ricordi di settembre le colline
dietro l'ultimo verde le mattine e
quell'auto con i vetri un po'
appannati era un letto, era un tetto
sopra noi e io avevo quel
complesso di far tardi tu ridevi e
mi abbracciavi ancora e poi.
Piano pianissimo tu mi prendevi
piano pianissimo come volevi
Chi rifarà mai più quelle sere in
cui la tua chitarra prendevi e poi
tu ricercavi accordi ed armonie
stretta accucciata ai tuoi piedi
c'ero io.
Ora hai perso quello smalto ma
testardo
tu mi chiedi se ti manco devi farlo
ma non togli la tua giacca di
velluto né uno scatto né un
contatto cerchi più
non sei certo quello che ho
conosciuto io invece mi ricordo
quando tu.
Piano pianissimo tu mi prendevi.
Piano pianissimo come volevi.
Piano pianissimo
Copia testo
  • Guarda il video di "Piano Pianissimo"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più