1904 Testo

Testo 1904

Marco Carta sarà un naufrago dell'Isola dei Famosi 2016
Venne un giorno
Era Maggio
Venne un giorno
1904
Cominciò lì
E sono ancora qui

Fumo tranquillo
Nel mio giardino
E guardo i fiori
E penso a ieri e ai giorni miei
In fondo ai laghi del passato
I miei ricordi non arrivano a domani

Storie nuove
A volte invecchiano
E storie antiche
Si ripropongono da sé
Quante cose ho visto andare
Quante cose ritornare

Ieri urlavano i gerarchi
Oggi i figli ci riprovano
E il bianco si trasforma in nero

E non credere che i cani
Se abbaiano non mordono
Sanno bene come fare
Fanno male
..Non credere

Venne un giorno
Era Maggio…
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.