Non So Volare Testo

Testo Non So Volare

Vasco Rossi, il Live Kom ‘016 parte da Lignano Sabbiadoro
Uomo non so volare ma devo provarci qua cerco
angeli ma vedo solo marci e non posso starci
tutti i miei sforzi di uscire e di riuscire
in un contesto ostile, ma non mi riescono a capire sono
solo, tra fallimenti e corse all'oro
e vai al lavoro e intanto sogni il volo, dimmi se tutto è andato come pensavi te o se
non piangi perchè non hai più neanche le lacrime, la vita non è
facile? uomo la vita uccide, puoi leggerlo
negli occhi di un marcio anche quando ride, è scritto
sul braccio nello spazio tra le ferite e incide una pelle che sta tra smanie omicide e uomini dinamite,
ora io posso continuare a cercare di illudermi
che non sia soltanto un tirare a trovare degli utili
ma fa male, ormai mi conosco,è qua a
terra il mio posto, uomo un marcio non sa volare
ma ti giuro che una volta ci sono stato in alto
troppo lontano per poterci tornare, c'era
un marcio che mi sembrava un angelo bianco
al mio fianco e mi stava accanto tra le stelle e il mare
guardavo il mondo girare senza nessun rimpianto
c'era soltanto nuova terra da coltivare
un solo popolo una sola anima e nient'altro
e uomo sapevo di sognare, un marcio non sa volare

e ogni giorno fa più male, credimi
oggi cavalco un animale senza redini, tra pensare
a mangiare e poi pagare i debiti, ma gente fatemi volare oppure uccidetemi, non tenetemi
così, tra sp e nero, giro fumato per
la mia città e mi sento straniero, uomo portami
via da qua, non siamo vivi qua, siamo cattivi perchè siamo in cattività, mi sveglio
depresso e odio me stesso, mi guardo
allo specchio e odio il fottuto riflesso, perchè cresco
senza una famiglia da amare, ho solo bisogno di gridare quanto mi manca qualcuno da abbracciare
posso sognare di modelle e interviste
con la mia faccia sopra tutte le riviste,andiamo cos'è che cerchi? un pezzo di paradiso? anche per mezzo
paradiso non avresti i cancelli aperti, un marcio non sa volare

ma ti giuro che una volta ci sono stato in alto
troppo lontano per poterci tornare, c'era
un marcio che mi sembrava un angelo bianco
al mio fianco e mi stava accanto tra le stelle e il mare
guardavo il mondo girare senza nessun rimpianto
c'era soltanto nuova terra da coltivare
un solo popolo una sola anima e nient'altro
e uomo sapevo di sognare, un marcio non sa volare x2
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.