Distese Testo

Testo Distese

Jovanotti e Ramazzotti a Napoli: omaggio a Pino Daniele
Distese da percorrere mani da cercare
Niente su questa terra mi può condizionare
Distese nella notte Pensieri vuoti senza un eroe
Cominciamo da capo ogni volta e ogni volta sarà per me la notte
Un velo davanti agli occhi appare come un'ombra che
Nasconde gli effetti bestiali di questo contrattare
I guai sulla tavola
I piedi sulla sedia
I pugni contro il cielo
I vecchi sul terreno
I pezzi di vetro parole segnate
Su un muro di carta bianco bucato
Con una faccia attaccata a un chiodo
Che guarda fissa il vuoto
Dentro di me dentro di me
Ci sono ore ancora da scartare e da passare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ancora mille occhi da dimenticare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ore ancora da scartare e da passare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ancora mille occhi da dimenticare
Distese nella notte Pensieri vuoti senza un eroe
I guai sulla tavola
I piedi sulla sedia
I pugni contro il cielo
I vecchi sul terreno
I pezzi di vetro parole segnate
Su un muro di carta bianco bucato
Con una faccia attaccata a un chiodo
Che guarda fissa il vuoto
Dentro di me dentro di me
Ci sono ore ancora da scartare e da passare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ancora mille occhi da dimenticare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ore ancora da scartare e da passare
Dentro di me dentro di me
Ci sono ancora mille occhi da dimenticare