L'attaccapanni Testo

Testo L'attaccapanni

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "L'attaccapanni"
Penso che tirerò le conclusioni sul tavolo a carte scoperte
O prima che tutto sia fatto lo stesso, è tutto così insopportabile
Questo caldo affoga le rane dentro il bicchiere
E non ho più risparmiato
Il fiato corto si è seduto all'angolo della mia casa
Ho aperto soltanto una storia
E non ho più pensato che non c'è bisogno di troppe cose
Risposte buttate tra le borse nell'attaccapanni
Davanti a un sole che scuoce
Tu non hai voglia di parlare
Tu non mi vuoi nemmeno ascoltare
Tu non hai voglia di parlare
Tu hai sempre molte cose da fare
E non lo so ma ricorderò sempre
La strada che hai fatto venendo
Sento che il tempo è migliorato
La sera si presenta meglio
E tutto là davanti a te tutto pronto per essere per te
Ma il fuoco è il sale della memoria
La gente scopre che è sempre la stessa miseria
Tu non hai voglia di parlare
Tu non mi vuoi nemmeno ascoltare
Tu non hai voglia di parlare
Tu hai sempre molte cose da fare
  • Guarda il video di "L'attaccapanni"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.