La Nostalgia Del Mocambo Testo

Testo La Nostalgia Del Mocambo

Gli album più attesi alla fine dell'estate: da Ligabue a Vasco
Mentre la sera discende
una luce risplende
in un ambiente maron,
si vede una coppia in silenzio
che beve l'assenzio del tempo ladron...

Passi...si senton dall'alto
sull'umido asfalto,
chi sà mai chi è?
drin...hai sentito? han suonato...
è aperto il portone? prepara il caffè...

Questa è la nostalgia del Mocambo,
per chi non lo sa,
un ritmo sconfinato di rumba
che se ne va per la città...per la città...

Ma come in fretta è salito...
Di nuovo ha suonato, nervoso... drin, drin...
vai più veloce, Jeannine,

ad aprire la porta
e nascondi i patin...

...lo so, c'è nessuno, è uno scherzo
saranno i ragazzi del '73...
torniamo in tinello e beviamo,
ce lo meritiamo, il nostro caffè...
era la nostalgia del Mocambo...

per chi non lo sa:
un ritmo sconfinato di rumba
che se ne va per la città...per la città...
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.