Danza A Distanza Testo

Testo Danza A Distanza

Sanremo 2016, i favoriti sono Deborah Iurato e Giovanni Caccamo
La città del tango, la città del rock, anime miste nei bar,
un istinto mi dice che ti troverò o forse mi troverai tu,
sono qui goccia nell'onda che va desaparecido,
il cuore aferra quanta più notte che può,
poi finalmente tu.
In città c'è un posto che non chiude mai, ti piacerà, è casa mia,
dove vivo la vita come fosse un film, ma senza la pubblicità,
come un'amante che se non hai fantasia,
si veste e scappa via.
E mi avrai, ma tanto che una festa sembrerà,
questa danza a distanza finirà.
Tu mi avrai, ma tanto che la stanza scoppierà
e nessuno stanotte dormirà.
La città riavvolge trucchi e vanità non trasformati, anche tu,
è questione di pelle e di fidarsi un po', fammi capire chi sei
io con te fisicamente potrei non dormire mai,
lavorarei quel tanto per vivere e poi
basteresti tu.
E mi avrai, ma tanto che una festa sembrerà,
questa danza a distanza finirà.
Tu mi avrai, ma tanto che la stanza scoppierà
e nessuno stanotte dormirà.
È lunedi mattina, ma tu resti qui,
non ti lascio andare, non lo chiamo un taxi,
ti nascondo y vestiti, te li butto via,
rifacciamo il progetto della vita mia.
E mi avrai, ma tanto che una festa sembrerà,
questa danza a distanza finirà.
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.