Numero Uno Testo

Testo Numero Uno

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Numero Uno"
Tu grande artista,
sempre a galla, un po' equilibrista.
Numero uno,
dopo te non ce n'è per nessuno.
Hai talento da spendere,
tasche grandi, pazienza corta
e pochi però.
E appena nato
la tua culla già sembra un teatro
da dove ti inventi
per l'attenta platea di parenti.
Mangi pane e genialità,
istrione per vocazione:
ed eccoti qua.
Venditi venditi subito,
prima che la fortuna si svaluti.
Vai che adesso il gioco tocca a te,
tira su fin che ce n'è.
Tu di gran moda,
vai a ruba dal palco alla strada,
chissà se per sbaglio
con i tuoi riflettori al guinzaglio.
Faccia sempre probabile,
occhio buono della domenica,
aria da re.
Venditi venditi subito,
prima che la fortuna si svaluti.
Vai che adesso il gioco tocca a te,
tira su fin che ce n'è.
  • Guarda il video di "Numero Uno"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.