Paghi Due Te Ne Fotti Tre Testo

Testo Paghi Due Te Ne Fotti Tre

Amici, ecco i finalisti
sono tre troioni col culo squinternato
che al mare quest' estate a tutti quanti l' han ciucciato
tra pompini, inculate e grosse mazze arrapate
l' hanno data via a tutti, pure a quelli proprio brutti
una si chiama Abdula e tromba come un elefante
e v' assicuro che di ceppe lei ne ha viste proprio tante
se la paghi un pò de più s' enfila pure un lavandino
e se insisti ancora un pò se mette pure un comò
l' altra invece é Gaetana, tromba come 'na caimana
fa orario continuato ma c' hà il culo mutilato
a forza di ceppe e saragoni je c' entrano pure i panettoni
e chiavando di quà e di là un giorno l' aiddiesse si beccherà
ma la vacca più porcona è Dora detta la zozzona
fotte come un caprone e se la sfonda col piccone
c' hà le trombe di Falloppio tutte quante sbudellate
e le chiappe che oramai se l' é belle che giocate
Abdula la troia, Gaetana la vacca... Dora il caprone
se fanno er bidé co' l'acqua ragia invece che cor sapone
che mignottoni
ma ora c' é una grandissima offerta fatta apposta per te
se vuoi paghi due e te ne fotti tre
(vorèi vedè)
sono assai pericolose queste vacche adipose
coi culi sbriciolati e le tendenze assai troiose
d' estate quaggiù al mare tutto il giorno a chiavare
poi d'inverno sul marciapiede a trombare e a fare seghe
ma allora i genitori non ne sanno proprio niente
di queste loro figlie troie con il culo ormai morente
e invece cari miei non sono poi così coglioni
perché sono proprio loro ad essere i papponi!
(Rit.)