Spacca (Saga Er Secco) Testo

Testo Spacca (Saga Er Secco)

Evasione, Gianna Nannini patteggia un anno e due mesi
Io so il piccolo curia non so si te ricordi
quello che parlava de puttane droga e soldi
so finito a fa il bandito coi balordi
e ho capito nella vita che non magni se nun mordi
basta co sta robba me la so vista brutta
la non fanno sconti e la pena te la fai tutta
la stessa gomma se ciancica e se butta
me ritrovo solo co la faccia ar sole e na famia distrutta
e cor cazzo che casco n antra volta
fateme passa merde o butto giu la porta
ho visto chi è n amico e chi diceva d esselo
loro mo fanno finta come se non sapessero
e non cio core pe certa gente
so chi me ama e chi me stima dell altri non me fotte niente
se per paradiso bruciero all inferno
si cio n paletto n genio non me ferma manco er padre eterno
voglio firma il contratto e fa dumila tour
m accontento del commento su myspace o su youtube
questo è saga er secco outsiders crew
noi famo la robba con cui vai in fissa pure tu
loro merde cianno provato a mannamme giu
so il morto che ritorna e da sempre de piu
questo è skys the limits o so man of the moon
co la convinzione dalle case popolari alla tv
il giorno in cui ti fai mille domande
come un bambino quando immaggina come sara da grande
è dura sull asfalto cado e perdo sangue
ma ho imparato a camminare da solo con le mie gambe
metto il cuore il cervello e tutta l anima
e piu di una volta ho visto scendere una lacrima
reagendo bene a ogni delusione
co l impegno di chi nasce sotto il segno della finzione
a volte è dura sembra tu non ce la faccia
perso come nel deserto senza bussola e borraccia
nun so sta immezzo alle persone
io che non so manco piu tene in piedi na relazione
capo a me cappuccino espresso a colazione
capace de mannatte a fanculo senza na spiegazione
la lingua taglia cuce a colpi de parole
avviso i martiri del rap che cio pronte e sassaiole!