Voglia 'e Turnà Testo

Testo Voglia 'e Turnà

Voglia 'e turnà

e voglia 'e verè

comme 'o tiempo po' arrubbà

tutte e culure int'a via.

E giro p'a città

e vago a cercà

uocchie comme aulive nere

che guardano senza parlà.

Terra che nun vò durmì

e nun vò cagnare,

terra addò abbruciano 'e parole,

viento che nun e po' stutà.

Voglia 'e turnà

dint'e vicoli e sta città,

guarda e ride e te vò tuccà,

nun se ferma mai,

voglia 'e verè

notte e juorno te fa cantà,

chest'è Napule do cafè,

nun te può sbaglià.

E che sarà

che nun vò fernì,

comme a na malincunia

a voce me fa tremmà.

Forte se fa sentì

e doce accussì

pe chi vene e vò truvà

na scusa pecchè vò restà,

e mo chi o ssape cumm'è

ma io nun me scordo mai

sole che abbrucia 'o malamente,

acqua che scende pè lavà.

Voglia 'e turnà

dint'e vicoli e sta città,

guarda e ride e te vò tuccà

nun se ferma mai,

voglia 'e verè

notte e juorno te fa cantà

chest'è Napule do cafè

nun te può sbaglià
Copia testo
  • Guarda il video di "Voglia 'e Turnà"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più