Non Ho Che Te Testo

Testo Non Ho Che Te

Fabio Rovazzi: arriva l’accusa di plagio
  • Guarda il video di "Non Ho Che Te"
Io sono un uomo del duemila
di satelliti nel blu
E le mie mani sono terminali d'invisibili tam-tam
E con il laser del pensiero tecnologico vivrò vivo
In più dimensioni cavalcando le stagioni
Come un grande Re
Uh uh non ho che te

Un concentrato di Marconi e di Luthero sarò io
Progetto semplice e perfetto
come un uomo che dev'essere
Uh-uh Non ho che te
E dopo te
non ho niente da perdere
né vincere.

E pigerò il bottone quando non resisteremo più
In questo mondo di potenti
che arricchiscono uccidendosi
Saluteremo dalla riva la spaziale ferrovia
Che ci riporta verso l'essere
e l'avere sarà inutile
perché non ho che te


Non ho che te
sono ricco e non ho che te
uh-uh Non ho che te

E dopo te
non ho niente da perdere
né vincere
  • Guarda il video di "Non Ho Che Te"
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.