Nuotare A Delfino Testo

Testo Nuotare A Delfino

Gli album più attesi alla fine dell'estate: da Ligabue a Vasco
potrebbero farti sorridere l'angoscia, la mia maledizione, l'affanno insopportabile, la costanza, la tenacia di conservarti intatta, immutabile potrebbero stupirti davvero e ancora la perfezione della memoria, la fermezza atroce, il desiderio semplice la conservazione di ogni singola parola ed espressione del viso inviolata, vergine, adorante potranno sembrarti normali le pulsioni negate, le voglie incancrenite, l'assenza di letture e voglie di un tempo l'idiozia di rimanere immobile, l'ansia che rallenta il respiro le mani che torturano il pene potranno suonare improbabili molte frasi pronunciate la tensione quotidiana e terribile il telefono che tace la malattia ancora così giovane la nostra lotta, le mie perplessità, il desiderio così raro il tuo addio ed il mio nient'altro il silenzio, la raccolta di orrori la gelosia feroce l'incapacità di trovare una qualsiasi tranquillità
la curiosità mai soddisfatta di vederti nuotare a delfino



Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.