Il Sogno Del Becchino Testo

Testo Il Sogno Del Becchino

Marco Carta sarà un naufrago dell'Isola dei Famosi 2016
C'è poco spazio intorno a me.
Mi hanno vestito come un re.
Mi atteggio un po', mi accorgerò però che dietro al soffice c'è l'ebano.
Uscirò da qui come e meglio di Houdini!

Gruppi di tibie che passeggiano!
mani scheletriche mi afferrano!
Ci sono scapole di vecchie nubili che alle clavicole si sposano.
Tutti uniscono il sudario fino a farne un gigantesco sipario…

Tra i fuochi fatui danzerò!
Sui marmi poi mi specchierò!
Io sono il re del cimitero, sorrido tra i cipressi in fior!
Io sono il re del cimitero,
tra i crisantemi viola in fior che innaffierò di orror!!!

Un'anima geme piange ulula e danza
trascina catene rimbomba la stanza
finché a mezzanotte si resta d'incanto
comincia lo show nel mio campo santo!
Poi un rumore che repelle: è l'applauso delle mani senza pelle,
mani senza pelle, MANI SENZA PELLE!!!!

Tra i fuochi fatui danzerò!
Sui marmi poi mi specchierò!
Io sono il re del cimitero, sorrido tra i cipressi in fior!
io sono il re del cimitero,
tra i crisantemi viola in fior che innaffierò di orror!!!
Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.