A Ridere Di Tutto Testo

Testo A Ridere Di Tutto

Evasione, Gianna Nannini patteggia un anno e due mesi
A ridere di tutto finiremo,
Del poco che diventa quell'attimo estremo,
Di fuochi quasi spenti e intorno fumo.
A ridere di tutto finiremo, io e te

A ridere di tutto finiremo,
Di ore interminabili su un treno,
Finisce come inizia, l'arcobaleno,
Ma noi fino a tre quarti non lo sapevamo, io e te.

Non ho mai creduto a chi,
Si è venduto ai fatti miei,
Senza fare i conti dall' amore in poi.
Tu sorridi anche per me, anzi ridi più che puoi.
Perché il tempo è niente dall'amore in poi.

A ridere di tutto noi finiremo,
Fino ad accontentarci di quel che siamo,
A ridere di quello che meritiamo,
E quel che non si spiega è un inno al "chi se ne frega".

La nebbia scivolosa, il sole sottile e un altro compleanno da provare a dormire.
E gli occhi sono laghi e l'assenza un profumo.
A ridere di tutto finiremo, io e te.

Non ho mai creduto a chi,
Si è venduto ai fatti miei,
Senza fare i conti dall' amore in poi.
Tu sorridi anche per me, anzi ridi più che puoi.
Perché il tempo è niente dall'amore in poi.

Messi alla luce non siamo i migliori,
Ma, messi alla prova, ne verremo fuori.
Passo ogni tanto ti penso da qui.
Fatti felice è andata così.
Ma a ridere di tutto noi finiremo,
Di notti intramontabili fino al mattino,
Finisce come inizia l'arcobaleno,
Ma noi fino a tre quarti non lo sapevamo,
Io e Te.