Pekino Testo

Testo Pekino

Tiziano Ferro, lacrime di commozione durante il live a San Siro
Quante volte nella mente che non aprirai,
latitudini ad oriente che non coglierai.
Quanti attimi
quante nuvole
troppi limiti
poche favole.
Quanti amori sconosciuti non conoscerai,
quanti sogni tra i rifiuti sogni che non fai.
Notti limpide
navigabili
poche isole
troppi alibi.
C'è la luna, a Pekino.
Com'è strana, Pekino.
Aria di frontiera il silenzio incerto della sera.
Com'è dolce, Pekino.
Com'è strana, Pekino.
Quanta musica che il cuore non imparerà,
quanto azzurro dietro il sole non ci aspetterà.
Notti limpide
navigabili
poche isole
troppi alibi.
C'è la luna, a Pekino.
Com'è strana, Pekino.
Aria di frontiera il profumo ingenuo della sera.
Com'e dolce, Pekino.
Com'e strana, Pekino.