Fiori Trasteverini Testo

Testo Fiori Trasteverini

Semo de Roma nostra li mughetti
semo romani e 'n più trasteverini
nun è pe ddi' semo li più perfetti
cantamo tutti e semo ballerini
Se dice gente allegra dio l'aiuta
a noi c'aiuta e voi sapè perché
'gni tanto na magnata e na bevuta
e tutto quanto er resto viè da se

Semo romani, trasteverini
semo signori senza quatrini
er core nostro è na capanna
core sincero che nun te 'nganna
Se stai 'n bolletta noi t'aiutamo
però da ricchi nun ce passamo
noi semo mangiatori de spaghetti
delle trasteverine li galletti

Famo li pranzi mejio de Nerone
bevemo er vino co la coinquilina
n'abbacchio in quattro a noi ce va benone
e p'antipasto ognuno na gallina
na ciumachella che je brilla er core
che te vo bene e nun te sa mentì
na serenata che sospira amore
e dimme amico come voi morì

Se dice che nun è Roma de na vorta
perché mo ce so troppi forestieri
tu lassali chiacchierà ma che te 'mporta
Roma ritornerà quella de ieri

venenno tutti a Roma certo è un vanto
La madre e er padre se faranno anziani
i figli nasceranno per incanto
nascenno qui je crescheno romani

le milanesi co le toscane
se 'mpareranno a parlà romane
se chiameranno: <s'annamo a beve mezza foglietta>>.
La veneziana, ch'è fumantina,
la chiameremo cor nome Nina,
e le baresi e le napoletane
lassatele passà che so' Romane

Roma bella, Roma mia,
te se vonno portà via
Campidoglio co' Sampietro,
se vorebbero comprà
Qui se vonno comprà tutto
pure er sole e l'aria fresca
ma la fava romanesca
la potemo arigalà

ma la fava romanesca
la potemo arigalà
Copia testo
  • Guarda il video di "Fiori Trasteverini"
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più